Wta Champs, day 1: apre Errani, poi debutta Serena

ISTANBUL – Ad aprire le danze dei Wta Champs 2013 saranno Sara Errani e Victoria Azarenka, numero 6 e 2 del gruppo bianco. A seguire scenderanno in campo le quattro del gruppo rosso: la numero 1 Serena Williams debutterà contro Angelique Kerber (8), infine Agnieszka Radwanska (3) e Petra Kvitova (5) chiuderanno il programma della prima giornata.

(6) Sara Errani vs (2) Vicotoria Azarenka
Precedenti: 1-6
L’unica vittoria della romagnola risale al torneo di Mosca 2008, quando si impose in rimonta in tre set. Era la loro seconda sfida, la prima sempre in quella stagione, l’aveva vinta la bielorussa sempre in tre set.
Da lì in poi ci sono state cinque facili vittorie per Vika, che non ha più perso un set (10 a 0).
Errani è alla seconda partecipazione al master, dove ha un record di una vittoria e due sconfitte. Per l’Azarenka è la quinta partecipazione, per un bilancio di 7 successi e 8 ko.

(1) Serena Williams vs (8) Angelique Kerber
Precedenti: 2-1
Il primo incontro tra le due non fa molto testo, dal momento che risale al 2007 e la tedesca era ancora molto giovane. Poi però Angelique si è rifatta con gli interessi nell’estate 2012, quando ha interrotto una striscia di 19 vittorie consecutive della Williams ai quarti di Cincinnati, imponendosi con un doppio 64.
Quest’anno le due non si sono ancora affrontate: l’ultima sfida infatti quella di 12 mesi fa proprio a Istanbul, quando la Williams vinse facile per 64 61.
L’americana è all’ottavo master (ne ha vinti 3) e può vantare uno straordinario bilancio di 20 vittorie e sole 5 sconfitte. Secondo Wta Champs per la Kerber, che finora ha rimediato solo due sconfitte a fronte di nessuna vittoria.

(3) Agnieszka Radwanska vs (5) Petra Kvitova
Precedenti: 1-4
Una ‘classica’ del master: questa è la terza sfida in tre anni tra le due a Istanbul. I precedenti vedono in netto vantaggio la ceca. L’ultimo risale a Dubai, all’inizio di quest’anno: non ci fu partita e la Kvitova si impose in due set. Un anno fa però, ai Wta Champs, fu la polacca a vincere altrettanto nettamente: quella resta l’unica vittoria di Aga contro la rivale ceca, che invece si è imposta nei primi tre precedenti.
Per la polacca si tratta della terza partecipazione al master: 5 a 4 il bilancio tra partite vinte e perse.
Terza apparizione anche per Petra, che il torneo lo portò a casa nel 2011 alla prima. Per le finora 5 vittorie e un solo ko.