Alisa Kleybanova, rientro vittorioso a Landisville

di FABRIZIO FIDECARO

Una bella notizia per il tennis femminile e non solo: Alisa Kleybanova è tornata a vincere un torneo. Per il momento si tratta soltanto della prova ITF Women’s Circuit da diecimila dollari di Landisville, in Pennsylvania, ma è comunque un primo importante passo verso il recupero e come tale va celebrato. La 23enne russa, va ricordato, vanta un best ranking al numero 20 WTA, raggiunto nel febbraio 2011, ma pochi mesi più tardi aveva dovuto interrompere l’attività, colpita dal linfoma di Hodgkin, una grave forma tumorale. Il suo ultimo torneo prima dello stop erano stati gli Internazionali BNL d’Italia 2011, dov’era uscita al secondo turno.

 

Alisa aveva già tentato il rientro nel marzo del 2012 a Miami, dove all’esordio aveva clamorosamente sconfitto la svedese Johanna Larsson, per poi arrendersi alla connazionale Maria Kirilenko. Poi una nuova lunghissima permanenza ai box, interrotta finalmente la settimana scorsa, con il ritorno in campo sul cemento di Landisville. Qui la Kleybanova, ormai sprovvista di ranking, è partita addirittura dalle qualificazioni e per conquistare il titolo ha dovuto vincere ben otto match, tre nel tabellone preliminare e cinque nel main draw. L’unico set del torneo lo ha ceduto in semifinale alla 22enne giapponese Hiroko Kuwata, numero 739 del mondo, piegata solo per 75 al terzo. Nel match clou, invece, è arrivato un rapido 63 60, inflitto alla 23enne statunitense Natalie Pluskota, numero 567 WTA.

«Spero che ora potrete vedermi con continuità in tornei più importanti», ha scritto Alisa, guardando con ottimismo al futuro, sulla sua pagina Facebook. «Per me a Landisville è stata una settimana fantastica. È sempre bello iniziare un nuovo percorso verso la vittoria. Voglio ringraziare tutti quelli che mi hanno sostenuto e hanno atteso il mio ritorno in campo».