Home

Coppa Davis: bravissimo Seppi, ora Bolelli/Fognini per spezzare l'equilibrio con il Kazakistan

TENNIS – COPPA DAVIS – ASTANA - DI FABRIZIO FIDECARO – Bravissimo Seppi a battere Golubev, pareggiando il conto del tie con il Kazakistan. Ora Bolelli e Fognini, vincitori nella specialità degli Austr...

Fiftweet All # UK vs USA, eravamo tanto forti

TENNIS - FIFTWEET ALL - DI RICCARDO NUZIALE - L'8 agosto non è nato solo Federer, ma anche la Coppa Davis. E i genitori sono Stati Uniti e Gran Bretagna, che si affrontarono nel 1900. Una sfida che ag...

Coppa Davis: Serbia ok con Djokovic. Murray in campo per la Gran Bretagna, Francia favorita sulla Germania

TENNIS - COPPA DAVIS. Comincia il weekend che vede impegnate le sedici nazionali del World Group di Coppa Davis del 2015. L'Italia, impegnata in mattinata in Kazakistan, ha chiuso la prima giornata su...

Coppa Davis - Seppi riprende il Kazakistan: Golubev battuto, l'Italia trova l'1-1

TENNIS – Di Diego Barbiani ASTANA. Era troppo importante per l'Italia che Andreas Seppi riuscisse a portare a casa il punto del pareggio e l'altoatesino ha risposto “presente” all'appello, imponendos...

Coppa Davis: Kukushkin superbo, Bolelli spazzato via. Kazakistan - italia 1-0

TENNIS – Di Diego Barbiani ASTANA. Ecco scoperte tutte le trappole che si nascondevano nella lunga e complicata trasferta in terra kazaka. L'Italia esce con le ossa rotte dal primo incontro della tre...

Wta Monterrey: Schiavone eliminata da Garcia nel gelo messicano

TENNIS - MONTERREY. In condizioni climatiche proibitive, Francesca Schiavone è stata eliminata dal torneo Wta International di Monterrey da Caroline Garcia, artefice al turno precedente dell'eliminazi...

Ryan Harrison, il 2015 è l'anno giusto per sbocciare?

TENNIS - USA - Di Diego Bonomo - Dalla prima vittoria Atp contro Pablo Cuevas, nemmeno sedicenne, sembra passato un secolo. Ryan Harrison sembrava destinato a ben altri palcoscenici ed invece l'ex bab...

Challenge Round. Inesauribile Ferrer: che partenza nel 2015!

TENNIS – DI FABRIZIO FIDECARO – David Ferrer ha iniziato alla grande il suo 2015, aggiudicandosi tre tornei (Doha, Rio de Janeiro e Acapulco) e passando in scioltezza dalla terra al cemento. Lo spagno...

Segui su OkTennis "Player's", la nuova sit com sul tennis

«Chi dice che vincere o perdere non conta, ha probabilmente perso» M. Navràtilovà «Il tennis lo ha inventato il diavolo!»Adriano Panatta «Chi dice che vincere o perdere non conta, non ha mai giocat...

Fab Tour Game: il primo turno di Coppa Davis entro giovedì 5 marzo, ore 22

Cari Fab Touristi, eccoci alla seconda schedina della seconda tappa. I vostri pronostici si concentreranno stavolta sul primo turno del World Group di Coppa Davis, in programma nel fine settimana. Il ...

  • Coppa Davis: bravissimo Seppi, ora Bolelli/Fognini per spezzare l'equilibrio con il Kazakistan

    Venerdì, 06 Marzo 2015 13:28
  • Fiftweet All # UK vs USA, eravamo tanto forti

    Venerdì, 06 Marzo 2015 13:00
  • Coppa Davis: Serbia ok con Djokovic. Murray in campo per la Gran Bretagna, Francia favorita sulla Ge...

    Venerdì, 06 Marzo 2015 12:56
  • Coppa Davis - Seppi riprende il Kazakistan: Golubev battuto, l'Italia trova l'1-1

    Venerdì, 06 Marzo 2015 12:39
  • Coppa Davis: Kukushkin superbo, Bolelli spazzato via. Kazakistan - italia 1-0

    Venerdì, 06 Marzo 2015 09:37
  • Wta Monterrey: Schiavone eliminata da Garcia nel gelo messicano

    Venerdì, 06 Marzo 2015 07:29
  • Ryan Harrison, il 2015 è l'anno giusto per sbocciare?

    Giovedì, 05 Marzo 2015 19:00
  • Challenge Round. Inesauribile Ferrer: che partenza nel 2015!

    Giovedì, 05 Marzo 2015 13:00
  • Segui su OkTennis "Player's", la nuova sit com sul tennis

    Giovedì, 19 Febbraio 2015 16:57
  • Fab Tour Game: il primo turno di Coppa Davis entro giovedì 5 marzo, ore 22

    Giovedì, 15 Gennaio 2015 11:29

 

 

 

 

Domenica, 29 Dicembre 2013 07:00

Nati sotto il segno di... l'oroscopo del tennis

di 

di LORENZA PAOLUCCI - Con l'avvento dell'anno nuovo si parla ovunque di oroscopo e previsioni. Proviamo a vedere i campioni del tennis alla luce dei loro segni zodiacali.

Secondo l'antica arte dell'astrologia ad ogni segno zodiacale corrispondono precise caratteristiche che vanno a delineare la personalità di chi nasce in un determinato periodo dell'anno. Divertiamoci anallizzando sotto quest'ottica i protagonisti della racchetta.

Capricorno

Sono nati sotto il segno del capricorno la tedesca Angelique Kerber e la promessa canadese Milos Ranoic. Tipico dei capricorno sono la diplomazia e la tenacia con la quale riescono a superare qualsiasi tipo di ostacolo. La loro caretteristica più importante resta però la pazienza, le loro vittorie nascono da un lavoro personale silenzioso e discreto, sono razionali nelle decisioni e molto freddi in ciò che fanno. 

La freddezza è sicuramente un qualcosa che non manca di certo né alla Kerber né a Ranoic, così come la capacità di raggiungere in silenzio risultati di rilievo, più per la tedesca in questo caso. Angelique è entrata nel tennis che conta in punta di piedi, sorprendendo tutti, quest'anno non è stato dei migliori, chissà se il 2014 sarà la stagione del riscatto.
Per quanto riguarda "mister Ace" Ranoic, è uno dei giovani talenti dal quale ci si aspetta di più, si attende da lui un importante salto di qualità. 


Toro

Sono del segno del toro Andy Murray, Grigor Dimitrov e la nostra Sara Errani.
I toro sono notoriamente testardi all'inverosimile, costanti e tenaci nel raggiungere il proprio scopo. Di fronte ad un insuccesso non cercano scuse o recriminazioni che ritengono inutili ma attendono il momento giusto per recuperare dalla delusione.

La determinazione è ciò che ha fatto di Sara una costante top ten, in grado di superare se stessa nonostante doti fisiche e tecniche non eccellenti. Meno tenaci sembrano essere invece il bulgaro e lo scozzese. Dimitrov a differenza di Sara ha un potenziale che sembra proprio non riuscire ad esprimere in campo, lo chiamano "baby Fed" a sottolineare la somiglianza ingombrante con Federer. Tutti gli occhi quest'anno saranno puntati su di lui, affinchè riesca a dimostrare quanto in tanti dicono che valga. Lui ha detto di desiderare uno Slam, quello in amore lo ha già vinto con Maria Sharapova, speriamo si dia da fare anche in campo.

Murray invece quest'anno ha saputo portare a casa ciò che tutta l'Inghilterra gli chiedeva, ossia il titolo di Wimbledon. Appare ancora lontano dai campionissimi Djokovic e Nadal ma è lui il predestinato terzo in comodo. Chissà se nella prossima stagione riuscirà ad insidiare il dominio serbo/spagnolo.


Pesci

Il segno dei pesci pullula di protagoniste del circuito WTA, dove troviamo Agnese Radwaska, Petra Kvitova e Flavia Pennetta.
Le persone nate sotto tale segno sono sensibili, riservate, emotive e vulnerabili e per questo sono facilmente influenzabili sia in senso positivo che in negativo. Tendono a lottare principalmente contro se stessi.

Tra le loro abilità c'è la capacità di sapersi tirare fuori da situazione imbarazzanti e di riprendersi dai momenti di crisi.
Il carattere emotivo e la difficoltà a combattere contro i propri timori sono presenti in tutte e tre. Dalla Radwaska si aspetta da tempo quel salto di qualità che potrebbe portarla anche a vincere uno Slam dopo l'occasione persa quest'anno sull'erba di Wimbledon. Della Kvitova ci si chiede cosa voglia fare da grande, dato che fino a un paio di anni fa era vista come una futura dominatrice del tennis mondiale.

La tendenza a "resuscitare" dai momenti difficili è invece tipica di Flavia, così come l'attenzione a non esporsi troppo nel privato e "la capacità" a farsi influenzare da chiunque o da qualunque cosa, dal fidanzato, alle compagne di doppio,  all'umidità durante i match.
In comune con la collega polacca l'azzurra ha l'abilità nel dilettarsi di fronte a situazioni maliziose, vedasi il polverone sollevato dalle foto senza veli di Agnese.


Gemelli

E' il segno degli attuali due dominatori del tennis mondiale, Rafa Nadal e Novak Djokovic  e del nostro talento più luminoso, Fabio Fognini.
Sono individui versatili ed impazienti, suscettibili ed irritabili e spesso non distinguono cosa è giusto fare da cosa non lo sia. Sono dotati di una spiccata dialettica con la quale riescono a  mascherare difetti e carenze. Tendono a mettere in pratica idee e comportamenti senza pensare alle conseguenze che ne derivano.

Possiamo dire che sia Djokovic ma soprattutto Fabio in campo perdono spesso la pazienza quando qualcosa non va e tendono a tirare fuori atteggiamenti non sempre idonei al contesto. Novak è forse andato oltremisura con le sue simpatiche ma oramai scontate imitazioni e l'azzurro troppo spesso inciampa ancora in comportamenti non molto consoni ad un tennista della sua categoria.
Il maiorchino invece ha un carattere più tranquillo e riservato dei suoi due colleghi, mai sopra le righe, però si sa quando sia dannatamente a bravo a nascondere sempre qualcosa alla vigilia di ogni grande appuntamento per non farci mai capire cosa aspettarsi da lui.


Ariete 

Sono del segno dell'Ariete Maria Sharapova e David Ferrer.
Gli arieti sono combattivi ed ostinati, amano prendere l'iniziativa ed organizzare ogni cosa. Al contrario destano essere governati.
Maria e Ferrer sono due personaggi agli antipodi. La siberiana ama stare al centro dell'attenzione e poco sopporta chi le ruba la scena. Se nel circuito però c'è Serena Williams a ridimensionarle ogni ambizione, fuori dal campo non deve faticare poi così tanto per essere la n.1, in bellezza, stile ed eleganza.

Lo spagnolo invece in comune con Masha ha l'indole di combattente e dietro i fab four c'è sempre lui, a discapito di tennisti dal maggior talento. Nonostante però sia da tempo una certezza del tennis spagnolo in patria vive perennemente all'ombra di Rafa Nadal e non solo perchè il mallorchino vizia il palato fine degli iberici a suon di record e Slam ma anche perchè Ferrer è personaggio meno mediatico ed interessante. 


Bilancia

La Bilancia è il segno di Serena Williams, Marion Bartoli e Juan Martin Del Potro.
I nati sotto tale segno sono equilibrati, pratici, disinvolti e alla ricerca della perfezione, sono amanti della ricchezza e del successo e spesso posso rivelarsi alquanto impersonali.

I tennisti sopracitati sono accomunati dal loro essere personaggi che non passano certo inosservati. Se Serena ha bisogno ancora di perfezionare qualcosa è meglio non saperlo, fatto sta che lei è la regina incotrastata del circuito WTA e speriamo per le rivali che quest'anno si conceda qualche distrazione extratennistica. La Bartoli è tutt'altro che un piacere vederla giocare ma la perfezione l'ha raggiunta eccome lanciandosi alla vittoria del più prestigioso torneo di tennis, Wimbledon, pensando bene poi di appendere la racchetta al chiodo, perchè più in alto di così non può certo andare. 

Del Potro libero da acciacchi potrà tornare ad essere una piacevole mina vagante, dato che sa bene come fare lo sgambetto ai più forti.

Cancro 

E' questo il segno più presente tra i tennisti italiani, parliamo dei più grandi sempre Francesca Schiavone ed Adriano Panatta, e del sempre redivivo Potito Starace.

Il cancro è il segno della tenacia, della malinconia e dell'irascibilità. E' un segno misterioso che vive tra due mondi, quello esterno e quello interno, ricco di memorie, fantasie e sentimenti.

Francesca e Panatta hanno in comune il merito di aver portato in Italia un titolo dello Slam, il medesimo, il Roland Garros. Le caratteristiche sopraelencate sembrano calzare a pennello alla "schiavo", personaggio difficile da decifrare e poco incline alla comunicazione. Lo stesso si può dire di Potito Starace che in comune con Francesca ha l'amore per il tennis che li spinge entrambi a continuare a giocare, nonostante l'anagrafe non sia dalla loro parte e i risultati non siano più quelli di un tempo.


Leone

Sono nati sotto il segno del Leone due fuoriclasse del tennis mondiale, Roger Federer e Victoria Azarenka.

I Leone sono caratterizzati da una grande forza di volontà, determinazione e gentilezza. Sono eleganti, equilbrati e non tendono mai all'eccesso.  A loro non piace vincere facile, sono consapevoli del proprio valore ed amano particolarmente essere apprezzati  il che li rende altamente suscettibili all'adulazione.

Roger e Victoria sono estremamente diversi tra di loro e le caratteristiche del loro segno si notano distintamente più nell'elvetico, che sprizza classe da tutti i pori, dentro e fuori il campo. Cosciente da sempre del proprio talento fuori dal comune si dice che da piccolo non amava troppo gli allenamenti, consapevole di essere il più forte senza aver bisogno di tanto lavoro. Forse perchè non gli piace vincere facile ha deciso di farsi venire "il complesso Nadal", tanto da perderci la metà delle volte che ci ha giocato.

La bielorussa invece non sarà proprio miss simpatia ma è l'unica che riesce a mettere il bastone tra le ruote al dominio di Serena, contro la quale non potrà mai decidere di vincere  ma solo sperare che  sia l'americana a decidere di perdere ogni tanto.

Letto 1510 volte

O k B l o g

Seguici su Twitter

OkTennis Ryan #Harrison, il 2015 è l'anno giusto per sbocciare? http://t.co/rI6ond2gLG
53mreplyretweetfavorite
OkTennis Marcelo #Rios: "Voglio il titolo dell'#AustralianOpen 1998" http://t.co/Fx3fLRpMxZ
1hreplyretweetfavorite
OkTennis Fed Cup: Italia-Usa si giocherà a Brindisi http://t.co/H2D4NbYR1k
1hreplyretweetfavorite
OkTennis Coppa Davis: #Seppi ci tiene in gara con il Kazakistan. Ora #Bolelli/#Fognini per spezzare l'equilibrio http://t.co/59w7Agaydt
1hreplyretweetfavorite
OkTennis Coppa Davis: #Djokovic e #Murray in campo per Serbia e Gran Bretagna, Francia favorita sulla Germania http://t.co/T4i6qjhEpW
1hreplyretweetfavorite

Accedi o Registrati