Wimbledon, inaugurato il nuovo tetto del Campo 1

Wimbledon ha un nuovo tetto. A 10 anni dall’inaugurazione del nuovo Campo Centrale, l’All England Club raddoppia e dalla prossima edizione potrà contare su due campi coperti per fronteggiare il piovoso meteo britannico.

Mentre tutto (o quasi) il mondo del tennis aveva gli occhi puntati sulla finale di Foro Italico tra Rafa Nadal e Novak Djokovic, a Londra è andata in scena la cerimonia di inaugurazione per la nuova copertura del Campo 1.

Come nella precedente occasione, il protagonista assoluto (e non poteva che essere così) è stato il nuovo tetto, sotto il quale si sono alternati ospiti musicali e leggende del tennis. E lo spettacolo non ha deluso gli spettatori.

A dare il via alla cerimonia, condotta tra gli altri da Tim Henman, è stata la potente voce del tenore Joseph Calleja, che ha accompagnato la prima vera chiusura del tetto sulle note di “Time to say goodbye” (alla pioggia).

Chiusa la copertura, e al riparo dalla pioggia, è arrivato il momento di un po’ di azione. Così sul manto verde, tirato a lucido per l’occasione, sono scesi in campo Jamie Murray e Goran Ivanisevic contro la coppia australiana formata dagli ex campioni dei Championships Lleyton Hewitt e Pat Cash.

A seguire la performance della popstar britannica Paloma Faith con la sua “Picking up the pieces”.

Si torna poi in gioco con un bel match di singolare tra la 5 volte campionessa Venus Williams e Kim Clijsters, ormai una habitué delle inaugurazioni a Wimbledon (era presente anche 10 anni fa per quella del nuovo campo Centrale).

Infine due vecchie glorie come Martina Navratilova, in coppia con Jamie Murray, e John McEnroe, in coppia con Kim Clijsters, hanno dato vita ad un divertente match di doppio misto.

Per rivedere l’intera cerimonia, entra nella nostra sezione video.