Trofeo Bonfiglio, quattro italiani ancora in gara: Federica Rossi non delude

di Andrea Facchinetti

Quattro italiani rimangono in corsa nella 60sima edizione degli Internazionali d’Italia Juniores sui campi del Tennis Club Milano Bonacossa di via Arimondi. Federica Rossi, diciottenne di Sondrio, ha tenuto al ruolo di favorita nei confronti della qualificata russa Veronika Pepelyaeva, imponendosi nettamente per 6/1, 6/3.

Al quarto tentativo della carriera si è arrampicata per la prima volta fino agli ottavi di finale, dove avrà la classica prova del nove contro la statunitense Hurricane Black, numero 13 del mondo e seconda favorita del tabellone. Rossi è rimasta l’unica italiana in tabellone, perchè Lisa Pigato, bergamasca d’origine ma milanese d’adozione (si allena alla Milano Tennis Academy), è stata sconfitta dall’altra statunitense Emma Navarro (testa di serie numero 3) per 6/3, 7/5. Meglio è andata in campo maschile al suo compagno di team Mattia Arnaldi, il quale ha impiegato un set per prendere le misure al qualificato canadese Joshua Lapadat, ma una volta vinto il parziale al tie break per 7 punti a 0, è filato via liscio con un convincente 7/6, 6/0. Sorridono anche il romano Flavio Cobolli (3/6, 6/2, 6/3 allo spagnolo Alejo Lingua Lavallen) e il torinese Filippo Moroni (6/2, 3/6, 6/4 al danese Holger Rune), avanza il numero 1 Emilio Nava, pur faticando 6/4, 3/6, 7/6 nell’attesa sfida contro lo spagnolo Carlos Alcaraz Garfia, niente dare invece per Marco Furlanetto (6/7, 6/3, 6/1). Oggi il programma prevede la disputa degli ottavi di finale a partire dalle ore 10 con ingresso gratuito.