WTA Lugano: a Kuznetsova lo spareggio contro Bacsinszky per il Roland Garros

Il grande abbraccio tra le due a fine partita dice tanto di quanto vissuto in campo per oltre due ore di gioco. Svetlana Kuznetsova e Timea Bacsinszky, oltre a essere due tra le più rispettate in assoluto nello spogliatoio femminile, hanno vissuto situazioni molto simili nell’ultimo periodo: la svizzera è tornata a giocare a conti fatti lo scorso settembre dopo oltre un anno vissuto tra mille problemi alla mano, mentre la russa ha avuto un calvario al polso durato in tutto quasi due anni.

Si conoscono piuttosto bene, probabilmente in una chiacchierata finirebbero a toccare un po’ tutti gli aspetti dello scibile umano tanto sanno spaziare con gli argomenti. E oggi si giocavano un’importante sfida che valeva, sulla carta, un semplice secondo turno nel WTA International di Lugano, ma che al di là dei 30 punti che spettavano alla vincitrice dava la chance di fare un balzo in classifica che avrebbe permesso di essere nel tabellone principale del Roland Garros, la cui entry list uscirà la prossima settimana.

Ha vinto Kuznetsova, come già successo nei 4 precedenti, ma lo spettacolo non è mancato, anche solo per quanto riguarda l’equilibrio. Una partita che è stata forse un po’ troppo a sprazzi come andamento, per un set e mezzo, ma che dava l’impressione di avere nella ex numero 2 del mondo la vera favorita. Kuznetsova, che ha chiuso 5-7 6-3 6-4, guidava nel primo parziale per 4-1 prima dell’ottima reazione della sua avversaria, ma a lungo andare la qualità generale dei colpi da fondo campo della campionessa del Roland Garros 2009 ha avuto sensibilmente la meglio. Non c’è stata una vera situazione tattica in cui è stata superiore, entrambe si sfidavano a tutto campo, con schemi molto liberi, alle volte sfruttando i tanti slice, alle volte mixando il ritmo della palla. Una partita decisa su pochissimi punti, come la palla break annullata da Kuznetsova sul 4-3 e servizio nel terzo set, l’ultima vera chance concessa.

A inizio giornata partivano una numero 107 e l’altra numero 108 del mondo nella classifica live, poi sono scese di una posizione quando in mattinata Stefanie Voegele si era imposta 6-1 6-1 contro Viktorija Golubic. A Parigi entrano direttamente le prime 108, senza considerare eventuali giocatrici col ranking protetto (Anna Lena Friedsam potrebbe sfruttarlo). Dopo questa partita Kuznetsova è salita provvisoriamente al numero 98 mentre Bacsinszky è rimasta 109, con la possibilità di scivolare un po’ più indietro già con un’eventuale semifinale di Iga Swiatek (ora momentaneamente numero 110), che ha compiuto l’impresa di giornata nella sfida che ha aperto il programma sul campo centrale.

La polacca, classe 2001, ha dimostrato molta intelligenza per ribaltare il pronostico contro la testa di serie numero 3 Viktoria Kuzmova. Nel 6-3 3-6 6-4 finale, infatti, c’è stata tutta la capacità della campionessa di Wimbledon junior di gestire la grande potenza della slovacca sia mostrandosi più a suo agio sulla terra pesante del Circolo Tennis Lido sia nel capire che non serviva il più delle volte colpire a tutta perché poteva ricavare tantissimo già dal dritto dove mette tanto top spin: un colpo a tre quarti di velocità, ma ben piazzato, spesso era sufficiente per evidenziare le carenze che ancora la sua avversaria palesava (comunque pur sempre ventenne e con margini di crescita anche su questa superficie). Nel primo set, pur magari faticando un po’ nei primi turni di battuta, è stata bravissima a mettere pressione per prima in risposta, sul 4-3, gestendo poi molto bene il nono game. Nel secondo, malgrado il break subito nel primo turno di battuta, non è mai andata nel panico, cercando erroneamente di accelerare. Nel terzo è stata grande lotta punto a punto anche dopo che la numero 116 del mondo si è presa il break: sul 4-2, per confermarlo, ha dovuto salvare 4 chance per la slovacca, che non è riuscita poi ad allungare la partita. Domani se la vedrà contro Vera Lapko, che ha spazzato via Evgeniya Rodina con un netto 6-2 6-0. In caso di successo potrebbero anche aprirsi le porte della top-100 mentre quasi sicuramente, anche per lei, ci sarà un biglietto per il main draw del secondo Slam stagionale.

Risultati

[Q] A. Lottare vs Kr. Pliskova
[WC] S. Kuznetsova b. T. Bacsinszky 5-7 6-3 6-4
I. Swiatek b. [3] V. Kuzmova 6-3 3-6 6-4
[5] V. Lapko b. E. Rodina 6-2 6-0
S. Voegele b. V. Golubic 6-1 6-1
V. Kudermetova b. [7] R. Peterson 1-6 6-4 7-6(2)