WTA Indian Wells: Kerber, prova di forza contro Bencic. La tedesca è in finale

photo credit: Jimmie48/WTA

[8] A. Kerber b. [23] B. Bencic 6-4 6-2

Piccola, grande, impresa di Angelique Kerber che si porta alla prima finale di un WTA Premier Mandatory eliminando quella giocatrice che per tanti, ormai, era vista come principale favorita al titolo. La tedesca, infatti, ha battuto la lanciatissima Belinda Bencic di questo periodo, fermando a 6 la striscia di successi consecutivi contro le top-10 della svizzera e cancellando la prestazione piuttosto spenta di ieri.

Perfetta, Kerber, nel gestire inizialmente un livello piuttosto alto dell’elvetica e poi nel capire quando alzare i giri del motore, aumentando la propria solidità da fondo campo e attaccando con maggiore frequenza un servizio che col passare dei minuti è drasticamente calato nel rendimento.

La Bencic dei primi game ricordava molto da vicino quella che superava Naomi Osaka e che concludeva da vincente la sfida contro Karolina Pliskova, ma il doppio fallo che ha ceduto il break iniziale per il 2-2 era, alla fine, un segnale che la serata non sarebbe stata ottimale. La palla di Belinda era profonda, la costruzione dei punti rimaneva di alto livello, e così si prendeva un nuovo break salendo poi 4-2. Nel momento chiave, però, il servizio è venuto a meno: al servizio sul 4-3 ha commesso un doppio fallo che ne ha spezzato definitivamente il ritmo, soprattutto ha tolto tutte le certezze che si era costruita fin lì. Kerber, fiutando il momento favorevole, ha cominciato a ribattere da fondo campo come le riesce nelle giornate migliori e ha ribaltato, dal nulla, un set che sembrava molto più difficile.

L’iniziale break a inizio del secondo parziale è stato solo un momento estemporaneo, perché Bencic continuerà nella sua serata negativa alla battuta non tenendo neppure un game nel secondo parziale, con un totale di 6 break consecutivi subiti da quel 4-3. Kerber, ormai divenuta impossibile da affrontare solo con “pallate” colpite senza una logica dietro, ha allungato sul 5-2 e chiuso la partita poco dopo.

Per lei è la prima finale in un Premier Mandatory, la ventinovesima in generale nel circuito maggiore. Adesso può contarne almeno una a ogni livello: 6 negli International, 13 nei Premier, 3 nei Premier 5, 1 nei Premier Mandatory, 4 negli Slam, 1 alle Finals e 1 ai giochi olimpici. Domenica, contro Bianca Andreescu, andrà a caccia del primo titolo da Wimbledon.