Indian Wells: solita Italia, fuori anche Seppi. Wawrinka c’è, Gulbis no

Niente da fare neanche per Andreas Seppi che abbandona subito Indian Wells sconfitto in due set da Peter Gojowczyk, tedesco numero 85 ATP. Era lecito aspettarsi qualcosa di più da Andreas che fra l’altro aveva appena battuto Gojowczyk a Rotterdam, però l’altoatesino si è trovato subito in cattive acque andando indietro per 4-1 pesante all’inizio del set. Seppi ha approfittato di una serie di svarioni dell’avversario recuperando subito uno dei due break e poi riuscendo a raggiugnere l’avversario al momento che questi serviva per il set. Ma il servizio di Andreas si è inceppato ancora e Gojowczyk ha messo a segno addirittura cinque game e tre break di fila, andando a servire sul 3-0 pesante del secondo set. Di nuovo Seppi tornava parzialmente in partita, ancora grazie ad un game orribile del tedesco, ma stavolta la rimonta si fermava qui, prché il tedesco sul proprio servizio non rischiava più nulla e chiudeva al secondo match point con un dritto a uscire non controllato da Andreas.
Partita davvero brutta, probabilmente a causa del forte vento che ha tolto sicurezza nei colpi ad entrambi, a parziale discolpa di una serie di svarioni davvero eccessivi per due giocatori di medio calibro come Seppi e Gojowczyk. Peccato che a rimetterci maggiormente sia stato Seppi, ma in queste condizioni le partite sono complicate da decifrare sia per chi guarda sia, a maggior ragione, per chi gioca. Speriamo che Cecchinato e Fognini sappiano fare meglio.

Con la seconda giornata di incontri, dedicata alla parte bassa del tabellone, si è completato l’allineamento al secondo turno, che vedrà in gioco le teste di serie. Subito fuori Frances Tiafoe sconfitto a sorpresa da Nicolas Jarry in una partita molto lottata. Il cileno ha dimostrato maggiore freddezza nei momenti importanti mettendo a segno il break decisivo nel decimo game dl primo set sul 5-4 e nel dodicesimo del terzo quando conduceva 6-5. Al prossimo turno Jarry sfiderà Kyle Edmund, testa di serie numero ventidue del tabellone.
Stan Wawrinka ha superato in rimonta Daniel Evans capace di annullare tre set point allo svizzero prima di chiudere 7-5 dopo una girandola di break e contro break all’inizio del parziale. Nel secondo e terzo parziale Stan ha alzato prepotentemente il livello del suo gioco cedendo solo due punti con la prima di servizio e per il britannico non c’è stato niente da fare. Al secondo turno lo svizzero se la vedrà con Martin Fucsovics, numero ventinove del seeding, nello spicchio di tabellone presidiato da Roger Federer che affronterà il tedesco Peter Gojowczyk, giustiziere di Andreas Seppi.
La wild card statunitense Jared Donaldson ha superato senza problemi il qualificato giapponese Tatsuma Ito e troverà Rafa Nadal al prossimo turno.
Feliciano Lopez ha superado con due tie break Tomas Berdych che non ha concesso neanche una palla break in due set fallendone quattro. Per lo spagnolo al secondo turno c’è Karen Khachanov, testa di serie numero dodici. Facile vittoria per Steve Johnson che si è aggiudicato il derby con Taylor Fritz e al prossimo turno sfiderà il numero ventiquattro Denis Shapovalov. Avanti anche l’altro giovane statunitense Mackenzie McDonald vincitore in tre se su Joao Sousa e prossimo avversario di Daniil Medvedev, numero quattordici del seeding. Fuori invece Ryan Harrison battuto contro pronostico da Roberto Carballes Baena che al secondo turno affronterà Diego Schwartzman, numero venticinque del tabellone. Vittoria a sorpresa anche per il qualificato Alex Bolt vincitore in tre set contro Ernests Gulbis che al prossimo turno avrà la testa di serie numero trentadue Guido Pella.
Ottima prova del qualificato Filip Krajinovic, numero 113 della classifica ATP, che ha superato in due facili set Mikhail Kukushkin, numero 43 del mondo e ora sfiderà David Goffin, in tabellone come numero venti. Robin Haase ha rispettato il pronostico superando Denis Istomin, proveniente dalle qualificazioni, e affronterà Pablo Carreno Busta, testa di serie numero diciannove. Stesso discorso per il francese Adrien Mannarino che ha avuto la meglio su Tennys Sandgren e sarà l’avversario del match d’esordio di Kei Nishikori, numero sei del tabellone, e per Dusan Lajovic vittorioso contro Taro Daniel. Per il serbo al secondo turno c’è la sfida con il numero dieci Marin Cilic. Si chiude il quadro con le facili vittorie di Hubert Hurkacz contro Donald Young e di Radu Albot contro Marius Copil. Per il polacco al secondo turno c’è Lucas Pouille, testa di serie numero ventotto mentre il moldavo affronterà Fabio Fognini, testa di serie numero sedici.

C’è anche la buona notizia della vittoria di Fognini, che in coppia con Novak Djokovic nel tabellone del doppio al “BNP Paribas Open”, hanno sconfitto per 7-6 (5), 6-1 Milos Raonic e Jeremy Chardy. La coppia italo-serba è stata sotto anche 4-1, ma incitandosi e scambiandosi consigli in italiano ha iniziato la rimonta fino alla vittoria. Prossimi avversari i vincenti del match tra la coppia composta dall’indiano Rohan Bopanna e dal canadese Denis Shapovalov e la formazione seconda favorita del torneo, formata dal britannico Jamie Murray e dal brasiliano Bruno Soares.

Primo turno

A. Mannarino b. T. Sandgren 6-2 6-7(5) 6-1
H. Hurkacz b. [WC] D. Young 6-3 6-3
S. Johnson b. T. Fritz 6-3 6-3
D. Lajovic b. T. Daniel 7-6(6) 6-4
[Q] R. Albot b. M. Copil  6-2 6-2
N. Jarry b. F. Tiafoe 6-4 4-6 7-5
S. Wawrinka b. [Q] D. Evans 6-7(4) 6-3 6-3
P. Gojowczyk b. A. Seppi 7-5 6-4
[Q] Al. Popyrin b. J. Munar 7-6(7) 6-3
[Q] A. Bolt b. E. Gulbis 6-3 5-7 6-2
R. Haase b. [Q] D. Istomin 7-6(2) 6-1
F. Lopez b. T. Berdych 7-6(3) 7-6(2)
M. McDonald b. J. Sousa 6-4 3-6 6-3
[Q] F. Krajinovic b. M. Kukushkin 6-3 6-4
R. Carballes Baena b. R. Harrison 6-3 7-5
[WC] J. Donaldson b. [Q] T. Ito  6-3 7-5