Indian Wells, Kyrgios si allena con Anisimova ed esclama: “È incredibilmente brava”

photo credit: Jimmie48/WTA

Uno dei motivi più ricorrenti di questo inizio di 2019, nel tennis, è vedere giocatori ATP spendere qualche allenamento con al fianco giocatrici WTA. Alla numero 1 del mondo femminile, Naomi Osaka, era capitato di trovarsi fianco a fianco con Andy Murray a Brisbane, poi con Frances Tiafoe e Christoph Eubanks in diversi momenti tra l’accademia in Florida dove si allena e alcuni tornei. Richel Hogenkamp ha passato del tempo in campo con Robin Haase in Olanda.

A Indian Wells ci furono già Kaia Kanepi e Mikhail Kukushkin prima della sorpresa di ieri quando fianco a fianco c’erano Nick Kyrgios, fresco vincitore di Acapulco, e la grande promessa USA Amanda Anisimova. Lei, classe 2001, che proprio nel deserto californiano si era messa in luce per la prima volta al grande pubblico 12 mesi fa battendo Anastasia Pavlyuchenkova e Petra Kvitova arrivando fino agli ottavi di finale, traguardo emulato questo anno all’Australian Open.

Un’ora di allenamento dove l’australiano non ha tanto pensato a fare la figura dello sparring, pur senza andare a piena potenza coi propri colpi. Si divertiva, Kyrgios, colpendo spesso dritti molto carichi di spin, e Anisimova non si tirava indietro reggendo abbastanza bene un ritmo moderato e sbagliato molto poco in diverse fasi di un allenamento che spesso si è trattato di giocare dei punti con l’allenatore di Amanda che lanciava la palla da fuori dal campo. Scambi movimentati, e la statunitense che ogni tanto lasciava andare i propri colpi mandando in difficoltà Kyrgios, spostandolo dalla fase offensiva a quella difensiva. In un momento, dopo aver colpito un gran dritto lungolinea che le ha dato il punto, Kyrgios si è girato dicendo, con stupore: “She’s unbelievably good” (“lei è incredibilmente brava”).

L’allenamento è poi continuato con l’australiano che in altre occasioni ha avuto modo di commentare soluzioni vincenti della statunitense, chiedendo spesso scusa invece quando era lui a sbagliare, o chiedendo al coach di fare altri punti. Si stava divertendo, e quando Anisimova ha finito e si è allontanata è passato Denis Shapovalov, diretto verso l’uscita dell’impianto, e Kyrgios fermandosi a scambiare due parole ha detto: “She killed me, it was tough” (“Lei mi ha ucciso, è stata dura” con ‘killed’ da inserire nel contesto di un allenamento dove forse lui per primo è rimasto sorpreso).