Ecco il calendario 2020: ufficializzata l’ATP Cup, c’è un nuovo torneo su erba

L’ATP ha reso noto il calendario ufficiale per la stagione 2020. 

Come previsto ci sono alcune variazioni significative, una su tutte il debutto dell’ATP Cup, competizione a squadre che si disputerà a inizio gennaio e vedrà impegnate 24 nazioni. Il nuovo appuntamento porta alla cancellazione dei tornei di Sydney e Brisbane: le due città ospiteranno questo nuovo evento insieme ad una terza ancora da annunciare.

Il montepremi sarà di 15 milioni di dollari e in palio ci saranno anche dei punti ATP (un massimo di 750). Doha rimane l’unico torneo “classico” di inizio stagione, mentre Pune viene spostato alla quinta settimana del calendario insieme a Montpellier e Cordoba. La seconda settimana invece vede il ritorno del torneo di Adelaide dopo 12 anni di assenza. Cambia data anche Sofia che passa da febbraio a settembre, nella stessa settimana di Chengdu e Zhuhai.

Le qualificazioni di Coppa Davis vengono posticipate al weekend che precede il Masters 1000 di Indian Wells, poi tutto invariato fino alla stagione su erba: la settimana subito prima di Wimbledon oltre al torneo di Eastbourne si giocherà anche un altro 250 in sede ancora da definire. Monza ha avanzato la sua candidatura ma potrebbe dover fare i conti con un progetto svedese promosso da Mats Wilander.

Il 2020 sarà anche anno di Olimpiadi: appuntamento il 25 luglio sul cemento di Tokyo. Nessuno stravolgimento per la stagione americana di agosto e settembre con Toronto e Cincinnati che restano nella loro abituale collocazione. Confermate anche le Next Gen Finals di Milano a fare da antipasto alle ATP Finals che si giocheranno a Londra probabilmente per l’ultima volta prima del cambio di sede.

IL CALENDARIO COMPLETO