ATP Acapulco: Kyrgios batte anche Isner, in finale lo attende Zverev

Saranno Alexander Zverev e Nick Kyrgios a contendersi il trofeo dell’ATP 500 di Acapulco.

Nella notte italiana il 21enne di Amburgo, numero 3 del ranking mondiale e secondo favorito del seeding, si è imposto per 7-6(0) 6-3 in un’ora e 20 minuti di gioco sul britannico Cameron Norrie, alla sua prima semifinale in un “500”.

Zverev disputerà dunque la sua 16esima finale in carriera – 10 i trofei già messi in bacheca, l’ultimo lo scosso novembre alle ATP Finals di Londra – la prima in questa stagione dove alla vigilia di Acapoulco aveva un bilancio di 5 vittorie ed una sconfitta (match di Davis compresi).

“Sascha” si giocherà il trofeo con l’australiano Nick Kyrgios, “giustiziere” negli ottavi di Nadal, che ha battuto per 7-5 5-7 7-6(7), dopo due ore e 21 minuti di una partita terminata all’una di notte locale, lo statunitense John Isner, numero 3 del seeding.

Per il 23enne di Canberra, che fino ad Acapulco aveva un bilancio stagionale di due vittorie e tre sconfitte, si tratta dell’ottava finale in carriera, la prima a quasi 14 mesi di distanza da Brisbane 2018 (quando vinse il suo quarto titolo ATP). In parità, 3-3, il bilancio dei precedenti, con Zverev che però si è aggiudicato gli ultimi due.

Risultati:

N. Kyrgios b. [3] J. Isner 7-5 5-7 7-6(7)
[2] A. Zverev b. C. Norrie 7-6(0) 6-3