Osaka rinvia l’esordio da numero 1 WTA: la giapponese non sarà a Doha

Osaka Australian Open Press
Osaka Australian Open Press

Naomi Osaka rinvia, al momento di una settimana, l’esordio da numero 1 del mondo. La giapponese ha annunciato infatti che non sarà al via del torneo WTA Premier di Doha, al via la prossima settimana citando un problema alla schiena.

Per quanto prevedibile, dopo le tante partite giocate a gennaio (a Brisbane già dopo i quarti di finale citava il fatto di sentirsi un po’ diversa perché nelle stagioni precedenti non aveva mai avuto un inizio anno così positivo) e i problemi che l’hanno afflitta sul finire del 2018, al momento non sembra allarmante e dopo il successo all’Australian Open ha la possibilità di fare quello che non ha potuto fare dopo lo US Open: prendersi una settimana di pausa in più.

Dopo il titolo a New York, infatti, c’era subito il torneo di casa, a Tokyo, e per comprensibili motivi non ha voluto saltarlo, anche per non mancare di rispetto ai massimi dirigenti dei suoi sponsor principali. Questa volta invece ha la possibilità di prendersi una settimana in più anche perché il torneo più importante della doppietta negli emirati sarà a Dubai, un Premier 5 che mette in palio 900 punti ed è più rigido come obblighi da rispettare per una giocatrice come lei, con lo status di top-10.