ATP Rio de Janeiro: fuori anche Schwartzman, occhi puntati su Auger-Aliassime

E alla fine ne rimase solo uno.

Con il ko di Diego Schwartzman, ritiratosi sotto 6-1 4-1 contro Pablo Cuevas, il torneo di Rio de Janeiro perde anche la penultima testa di serie ancora in tabellone. Resta solo Joao Sousa, numero 5 del seeding, e così il 500 brasiliano, che già non vantava un campo di partecipazione particolarmente entusiasmante, diventa ancora più imprevedibile e ora fa gola anche ai più insospettabili.

Tra loro c’è anche il boliviano Hugo Dellien, proveniente dalle qualificazioni e ora proiettato nei quarti grazie al successo sullo spagnolo Carballes Baena. Con i 107 punti già messi in tasca il 25enne di Trinidad è davvero vicino a fare ingresso nella top 100 della classifica; dovrebbe riuscirci a fine torneo, senza contare che ha l’opportunità di fare altra strada visto che contro lo sloveno Aljaz Bedene non parte battuto.

Nei primi 100 della classifica da lunedì ci sarà anche Felix Auger-Aliassime, che dopo aver eliminato Fabio Fognini all’esordio si è ripetuto contro il cileno Garin. Vista l’assenza di grandi nomi, il canadese può essere uno dei papabili favoriti per il titolo: nei quarti avrà un bell’esame contro il coriaceo Jaume Munar. Lo spagnolo sta dimostrando di essere un buon giocatore è un gran lottatore: è stato lui a uscire vincitore da un match infinito (quasi tre ore e mezza di fatiche) contro Cameron Norrie.

Risultati:

A. Bedene b. [WC] T. Monteiro 6-3 6-4

[Q] H. Dellien b. R. Carballes Baena 7-5 6-4

J. Munar b. C. Norrie 7-6(6) 5-7 7-6(4)

[WC] F. Auger-Aliassime b. C. Garin 7-5 6-4

T. Daniel b. [W] T. Seyboth Wild 3-6 6-3 6-2

P. Cuevas b. [4] D. Schwartzman 6-1 4-1 rit.