Federer alla Cnn: “Mi sarebbe piaciuto sfidare Borg a Wimbledon”

Se Roger Federer avesse una macchina del tempo, tornerebbe indietro di quasi quarant’anni per misurarsi, a Wimbledon, con Bjorn Borg.

Cresciuto nel mito di Becker, Edberg, Sampras e Laver, il fuoriclasse svizzero vorrebbe però sfidare l’uomo capace di trionfare sull’erba londinese per cinque anni di fila, dal 1976 al 1980, prima che il suo regno venisse ribaltato da McEnroe.

Borg si è ritirato nel 1983 ad appena 26 anni «ma ha fatto moltissimo per il tennis – riconosce Federer in un’intervista per la Cnn – È una vera leggenda dello sport, una persona eccellente e anche un mio buon amico. Mi piacerebbe giocare con un tipo come lui». Lo svizzero racconta poi di come Borg lo abbia ringraziato nel 2001, dopo la vittoria su Sampras, per «aver protetto il suo record di cinque successi consecutivi. E chi lo avrebbe detto che, anni dopo, lo avrei eguagliato e poi perso, come lui, la sesta finale», il riferimento alla sconfitta nel 2008 contro Nadal.

Ecco anche perchè, un’ipotetica sfida Federer-Borg, si terrebbe a Wimbledon e non al Roland Garros, «in quel caso sarebbe troppo sbilanciata a favore suo». E sulla durata, nessun dubbio: «al meglio dei cinque set, sono le sfide più epiche». Guardando invece agli altri sport, Federer ruberebbe «la taglia e la forza di LeBron James. Alle volte mi chiedo se mi sto rimpicciolendo perchè tutti gli altri sono sempre più alti, più grossi e più forti».