Australian Open junior: Zeppieri e Musetti, sarà derby in semifinale

Belle notizie dal tabellone junior dell’Australian Open maschile, perché sia Giulio Zeppieri che Lorenzo Musetti sono approdati in semifinale e si sfideranno contro per andare a giocarsi il titolo di categoria.

Musetti, testa di serie numero 1 e già finalista all’Australian Open, ha sconfitto 7-6(8) 7-5 lo spagnolo Nicolas Alvarez Varona in un match che inizialmente sembrava essere completamente dalla sua parte ma poi, anche con l’aumentare della temperatura, ha cominciato a farsi piuttosto irregolare.

Oggi a Melbourne Park è una giornata durissima, la più calda da inizio torneo e il giocatore nativo di Carrara ha concluso la partita proprio pochi istanti prima che il gioco venisse completamente interrotto su tutti i campi secondari. Era avanti 5-1, nel primo set, col pallino del gioco in mano ma si è fatto rimontare fino al 6-5, concedendo anche 3 set point sul suo servizio. Un miracolo l’ha tenuto a galla sulla terza chance, quando la risposta di rovescio dello spagnolo molto stretta l’ha mandato a colpire in allungo di rovescio coi piedi fuori dal corridoio, creando una traiettoria molto tesa su cui Alvarez Varona non è riuscito a controbattere. Tante emozioni anche al tie-break, dove lo spagnolo trovava anche un quarto set point ma non concretizzava e Musetti, al quinto set point, metteva a segno la risposta vincente che lo portava avanti.

Nel secondo set i due hanno proceduto praticamente punto a punto fino alle fasi decisive, dove l’azzurro ha di nuovo messo lo sprint. Prima, da notare, un pallonetto in tweener, fronte alla rete, per il punto che è valso il 6-5, poi un nuovo game ai vantaggi portato a casa, con anche una piccola discussione a rete col suo avversario. In ogni caso, dopo la bella finale raggiunta allo US Open c’è un nuovo risultato importante per il giocatore che ancora deve compiere 17 anni (il compleanno è il 3 marzo) e contro di lui ci sarà il suo compagno di doppio Zeppieri.

Per il mancino di Roma, classe 2001, c’è stata la bella vittoria contropronostico contro il finlandese Otto Virtanen, numero 3 del seeding. 7-5 6-3 il punteggio finale su cui ha avuto un certo peso una situazione avvenuta proprio alla fine del primo set. Zeppieri stava servendo sul 5-5 ed era indietro 0-30, una risposta del finlandese è finita proprio sull’ultimo pezzo di riga ed è stata erroneamente chiamata fuori. Dopo che il replay ha mostrato come la palla fosse buona, il giudice di sedia non ha dato punto a Virtanen ma ha fatto ripetere. A quel punto è andato in confusione, subendo un netto parziale di 8-0 e perdendo il set.

L’azzurro nel secondo set si è mantenuto avanti, trovando il break proprio sul 4-3 e completando la sua bella prestazione e preparandosi così alla sfida contro l’amico Musetti di domani, dove in palio c’è un posto per la finale.