Australian Open, junior: Tauson vince il torneo femminile. La Danimarca ha una piccola stella

Proprio nel momento in cui la Danimarca si trova alle prese con le condizioni di Caroline Wozniacki, in una fase della carriera in cui deve imparare a convivere con una malattia auto immune e degenerativa, gli scandinavi hanno lasciato il segno all’Australian Open.

Lei è Clara Tauson, data di nascita 21 dicembre 2002, gioiello scandinavo che ha dominato la prova junior dello Slam down-under. Solo un set perso, un 6-1 subito nel primo parziale del turno di apertura contro la wild-card locale Anastasia Beresov, ma da lì in poi ha mostrato veramente poche pecche e aggiudicandosi oggi la finale contro la coetanea canadese Leylah Annie Fernandez.

6-4 6-3 il punteggio finale che le ha consegnato il primo major, meritato anche considerando come Tauson sia imbattuta a livello junior da subito dopo lo US Open del 2018. Tra i suoi piani, ora, c’è quello di continuare la sua scalata giocando molti più tornei da professionista, conscia che, come rivelava in conferenza stampa, a casa c’è un team piuttosto numeroso a seguirla: “Mio padre è anche il coach che viaggia con me, ma a Copenaghen dove mi alleno, ce ne sono altri due più un fisioterapista. Mio zio inoltre è stato un tennista professionista, e segue tutte le mie partite anche se non mi alleno più al circolo che frequenta”.

Inevitabile, visto che Wozniacki aveva raggiunto la finale qui nella prova junior prima di vincere quella “senior”, una curiosità su Caroline: “Ci conosciamo sì, se ci troviamo ai tornei ci salutiamo, qualche volta mi sono allenata con lei. Ovviamente la stimo tantissimo, è una figura molto importante per tutti noi giovani che vogliamo dedicarci al tennis”.