Dunlop: la nuova serie CX, il volto della rivoluzione

Ed eccola qua! La nuova racchetta di Kevin Anderson, quella con cui il sudafricano ha battuto Novak Djokovic alla Laver Cup di Chicago. È nera, spogliata di ogni colore superfluo per mettere in risalto il telaio, che diventa rosso solo seguendo le forme del logo. Dunlop mette in gioco tutta la sua esperienza, la fonde con la tecnologia giapponese Srixon e crea quello che è il nuovo vero volto della sua rivoluzione!

 

Dunlop ha quindi svelato la nuove serie di racchette CX. Sviluppata negli ultimi diciotto mesi, ha fatto un balzo tecnologico: ora è più potente, confortevole e precisa. È stata disegnata per i giocatori moderni che colpiscono la palla con molto top spin e spostano sempre più spesso il punto di impatto verso la cima della racchetta: la nuova CX avrà un sweet spot aumentato del 30%, permettendo ai giocatori di colpire con maggiore sicurezza anche ad alte velocità. 

«La serie CX è stata progettata pensando esclusivamente alle esigenze dei giocatori», ha dichiarato Kiyoshi Ikawa, responsabile della pianificazione e promozione del prodotto per Sumitomo Rubber Industries. «Lavoriamo per fornire dei prodotti di altissima qualità e la serie CX è il frutto della tecnologia più avanzata. La nuova gamma offre opzioni per giocatori di tutte le età e abilità, fornendo loro maggiore potenza, controllo e rotazione, oltre a una superficie utile all’impatto più ampia, per aiutare i giocatori a coltivare le loro abilità e alimentare il loro amore e la passione per il tennis». 

La maggiore potenza deriva in parte dal design del telaio. Il Sonic Core realizzato con Infinergy di BASF consente di colpire colpi più decisi e puliti. Infinergy è il primo E-TPU al mondo – poliuretano termoplastico espanso sviluppato da BASF – ed è un materiale molto leggero e super-elastico. I giocatori possono godere di un maggiore comfort in quanto questa innovativa tecnologia riduce le vibrazioni e lo shock all’impatto: durante i test, è stato rilevata una diminuzione del 37% rispetto alle “normali” racchette in fibra di carbonio.

Dunlop, inoltre, ha lavorato sapientemente sulla geometria del telaio: un bordo anteriore più sottile che consente una maggiore compressione del telaio e un maggiore sweet spot. Anche la forma del telaio è stata progettata pensando al giocatore moderno, con angoli più acuti che rendono più facile tagliare l’aria per raggiungere la palla.

A complemento del telaio, è stato sviluppato il Power Grid Tech, che offre uno schema corde più denso nel mezzo della racchetta e più ampio nella parte superiore con l’obiettivo di distribuire la potenza in modo uniforme, specialmente verso la parte superiore della racchetta, sempre più utilizzata dal giocatore moderno. L’area complessiva della “griglia” è stata aumentata di oltre il 20%: le corde verticali del 10% e le orizzontali dell’11%. Ciò si traduce in un maggiore movimento delle corde, quindi maggiore potenza e rotazioni più efficaci. L’area al centro del piatto è stata concentrata riducendo la spaziatura tra le corde del 7% per garantire più controllo. Tutto ciò aumenta la superficie utile all’impatto e quindi la sicurezza del giocatore che va a colpire la palla. 

Tutte le racchette utilizzano il concetto di design FLYING D, per garantire lo stesso “look” su tutta la gamma: sono nere opache con dei dettagli rossi che seguono le linee del logo Dunlop Flying D. Questo schema grafico verrà mantenuto su tutte le nuove linee in uscita rendendo inconfondibile ogni racchetta Dunlop anche da molto lontano…

La gamma è composta da sei modelli, ideati per i tennisti di ogni livello:

CX 200 TOUR 18×20 – Offre il massimo controllo ed è progettata per i giocatori più esperti. Questa racchetta dà una sensazione eccellente e consente colpi aggressivi senza il timore di perdere il controllo. Scelta da Kevin Anderson, sarà sul mercato dal primo novembre 2018. Tutti gli altri modelli della gamma saranno disponibili dal primo gennaio 2019.

CX 200 TOUR 16×19 – Progettata per giocatori avanzati, offre un grande controllo e rotazione. La racchetta garantisce una piacevole sensazione all’impatto e consente colpi aggressivi e grandi rotazioni. La racchetta di Max Purcell.

CX 200 – Controllo e potenza, la CX 200 è in perfetto equilibrio tra queste due fondamentali caratteristiche. Questa racchetta offre grande potenza e spin, è molto veloce e maneggevole ed è stata ideata per giocatori avanzati e intermedi. La scelta di Jamie Murray, Bjorn Fratangelo, Taylor Townsend, Donald Young e Misaki Doi.

CX 200+ – Offre gli stessi vantaggi della CX 200 ma ha una lunghezza leggermente maggiore che si traduce in “potenza extra”.

CX 200 LS Una versione leggera della CX 200, la “LS” aiuta a sviluppare maggiore  velocità del gioco, mantenendo una buona sensazione all’impatto e un buon controllo. Questa racchetta è stata progettata per giocatori juniores avanzati e giocatori intermedi. La scelta di Heather Watson.

CX 400 – La CX 400 è la più più leggera dell’intera gamma: una fusione di potenza, controllo e rotazione. Con un piatto corde più grande, consente di generare maggiore potenza e risulta ideale per i tennisti che cercano la “facilità” di gioco. Scelta da Yui Kamiji.

La gamma di racchette CX è alimentata dalla tecnologia giapponese Srixon, all’avanguardia anche nella produzione di materiale per il golf. Srixon è di proprietà di Sumitomo Rubber Industries, compagnia giapponese che nel 2017 ha acquistato i diritti di Dunlop con l’obiettivo di farla tornare grande, di riportarla sulla vetta del tennis! La collaborazione tra questi due storici brand mette in gioco oltre 100 anni di esperienza. Il risultato? Racchette di alto livello che si adattano ai cambiamenti del tennis moderno lascando i giocatori liberi di pensare… solo al loro gioco!