Wimbledon, day 6: tutti i big in campo, un’occasione per Fognini

Tabellone maschile di Wimbledon sempre più sbilanciato verso la parte basso, Federer escluso naturalmente. Così dopo la giornata mediocre di ieri, quella di oggi è piena di incontri di grande interesse. Si comincia sul centre court, con il giovane Alex De Minaur che testa l’ambientamento di Rafa Nadal sull’erba. Dopo il big match femminile tra Angelique Kerber e Naomi Osaka, toccherà a Djokovic tornare sul centrale contro un beniamino di casa, Kyle Edmund.

Ma anche nel campo numero 1 ci saranno scintille. Comincia la numero 1 del mondo, Simona Halep, l’unica top5 sopravvissuta, che affronterà Su-Wei Hsieh. Poi Alexander Zverev contro Ernests Gulbis e infine addirittura Nick Kyrgios contro Kei Nishikori. Davvero difficile la scelta tra i due campi principali di Church Road.

Anche il contorno non è certo da buttar via. Sul campo numero 2 spazio a Juan Martin del Potro che rischia grosso contro Benoit Paire, che quest’anno sembra un po’ meno estroso, diciamo così, del solito. E poi noi faremo il tifo per l’ultimo italiano rimasto in gara nel torneo maschile, naturalmente Fabio Fognini, che sul campo numero 3 affronterà, speriamo con attenzione, Jiri Vesely, uno che l’erba la conosce. Appuntamento intorno alle 15 per il ligure. Infine il proseguimento del match tra Raonic e Novak, sul campo numero 12, dopo il match tra Van Uytanck, che ha eliminato la detentrice Muguruza, e Kontaveit.  

Il programma completo lo trovate qui.