Wimbledo, Zverev: “Ho avuto problemi di stomaco. Gulbis? Mia madre cucinava per lui…”

Sei masochista? Sei andato sotto 2 set a 1 per poi vincere in cinque.

Non so cos’è un masochista. Ho vinto 6-1 il quarto e 6-2 il secondo, è stato molto facile.

Vai sempre sotto nel punteggio. Puoi spiegarci questo?

Ieri (giovedì, ndr) per me è stato complicato giocare per molte ragioni. Primo ho avuto un virus allo stomaco, ho avuto dolore allo stomaco per l’intero match. La notte non avevo mangiato nulla. In secondo luogo su questo campo, il campo 1, solitamente giocano sino alle 9 di sera, per me su un campo chiuso come questo alle 19:30 già fa buio e ho dovuto giocare ancore per un’ora e mezza. Per me parte del secondo e il terzo è stato come giocare nell’oscurità.

Come pensi che sia andata oggi (venerdì, ndr) nei due set di partita che erano rimasti?

Vedevo la palla bella grande. Rispondevo molto meglio, perché c’era più luce.

Stavi dicendo di come il campo uno sia chiuso. Credi che per questi problemi di luminosità il gioco su questo campo dovrebbe cessare alle 19 massimo 19:30?

No, l’anno prossimo ci sarà il tetto e la luce. Credo quindi che prossimo anno non ci sarà questo problema.

Gulbis prossimo avversario. Lui dice che ti conosce da tanto tempo tramite tuo fratello. Quali sono i primi ricordi che hai di lui?

Quando lui aveva 18-19 anni, prima dell’Australian Open, è venuto ad Amburgo ad allenarsi con mio fratello. Dormiva con noi e mia mamma cucinava per lui, conosco lui e la famiglia. Sarà un match divertente, spero che possa tornare a giocare bene molto presto, questa settimana ha già vinto 5 match compresi i turni di qualificazione. Ma chiaramente io cercherò di fare del mio meglio per vincere.