WTA Nottingham: Konta e Barty ai quarti, sorpresa Boulter

Il tabellone del WTA International di Nottingham si allinea ai quarti di finale e ci sono quasi tutte le protagoniste più attese. Naomi Osaka aveva ottenuto il pass ieri, oggi invece è stata la volta della numero 1 del seeding Ashleigh Barty, la numero 1 di casa Johanna Konta e la campionessa in carica Donna Vekic. La vera sorpresa nei 4 match disputati è stata Katie Boulter che sta onorando alla grande la wild-card ricevuta dalla federazione britannica e dopo il successo contro Yanina Wickmayer è arrivato quello ancora più di rilievo contro un ex campionessa Slam come Samantha Stosur.

L’australiana, uscita dalla top-100 al termine del Roland Garros per la prima volta dopo 513 settimane, è stata battuta 7-6(6) 6-1 dalla giovane tennista classe 1996 che entrerà per la prima volta nella top-150 e si mette in prima fila per quando la prossima settimana verranno annunciate le wild-card nello Slam di casa. Sempre avanti nel corso del match, non è riuscita a confermare per due volte un break di vantaggio nella prima frazione ma dopo aver annullato un set point sul 5-6 nel tie-break ha messo insieme 3 punti di fila e poi è volata verso la vittoria con 3 soli punti persi su 4 turni di battuta nella seconda frazione. Contro di lei, domani, Ashleigh Barty. L’australiana, tra le favorite alla vittoria finale, ha comodamente disposto di Duan Ying Ying per 6-3 6-2.

Nelle altre due sfide Konta ha superato Heather Watson nel derby britannico con il punteggio finale di 6-4 7-6(5). Solido il primo set della numero 21 del mondo, salvando le 2 palle break concesse quando comunque aveva già preso il break di vantaggio. L’inerzia sembrava essere cambiata nella seconda frazione, con Watson che aveva ottenuto e confermato un break per il 4-1 in suo favore, ma nei turni di battuta rimaneva sempre sotto pressione e nel settimo game il vantaggio veniva neutralizzato. Giunti al tie-break, Konta ha chiuso al secondo match point e domani affronterà Dalila Jakupovic.

Donna Vekic, che nel 2017 sconfisse in finale proprio Konta, si è imposta 6-2 7-6(6) Vera Lapko che dopo aver subito per tutto il primo set il gioco della croata ha cominciato a prendere fiducia e a controbattere colpo su colpo e trovando per due volte un break di vantaggio senza mai confermarlo. Pesante, soprattutto, il turno di battuta perso quando serviva per il secondo set. Ancor più grave i due set point consecutivi mancati dal 6-4 in suo favore nel tie-break, quando Vekic è riuscita con un mini-parziale finale di 4-0 a evitare un terzo set che sarebbe stato molto incerto. Domani sfiderà Mona Barthel.