Federer: “Contratto Nike concluso a marzo, stiamo trattando. Uniqlo? Solo gossip”

“Il mio contratto con la Nike è terminato a marzo. Stiamo parlando e vedremo cosa succederà”. Commenta così Roger Federer il suo possibile addio al noto brand di abbigliamento, che lo veste da sempre (il primo contratto è stato firmato nel 1994) e creato il famoso logo RF, ormai conosciuto in tutto il mondo.

Le voci hanno iniziato a circolare ieri, mentre il rivale di sempre Rafael Nadal si apprestava a vincere l’11esimo titolo al Roland Garros. Lo svizzero nel frattempo, reduce da una pausa di due mesi, si è rivisto in campo a Stoccarda, dove si è allenato in vista del debutto contro di mercoledì contro Misha Zverev. E i media svizzeri, parlando del suo rientro imminente, hanno rilanciato la notizia del suo possibile passaggio al marchio giapponese Uniqlo, già sponsor di Novak Djokovic fino al 2017 e attualmente a fianco di Kei Nishikori. In tal caso, l’accordo per la fornitura delle scarpe potrebbe essere con Adidas, dato che Uniqlo non produce calzature.

Stando ai media elvetici, la casa nipponica avrebbe offerto un contratto da 300 milioni di dollari al campione elvetico, che oggi, interpellato sull’argomento in conferenza stampa, ha risposto così: “Sono solo rumours… ma non sono più sotto contratto con la Nike da marzo, stiamo discutendo e vi farò sapere quando saremo arrivati ad un accordo”. E non è detto che sia la casa del baffo più famoso dello sport.