Reese Witherspoon produrrà il documentario su Martina Navratilova

L’attrice e produttrice Reese Witherspoon, premio Oscar nel 2006, sta lavorando al documentario su Martina Navratilova. Il progetto è in corso di realizzazione anche in collaborazione con il giornalista Glenn Greenwald, autore degli articoli sul Guardian riguardanti alcuni programmi segreti di intelligence che si basavano su informazioni rivelate da Edward Snowden, e che sono valsi al giornale il premio Pulitzer per il miglior giornalismo di servizio pubblico nel 2014.

Glenn, apertamente gay, è cresciuto avendo la Navratilova come eroia, e la pellicola ripercorrerà sia i successi sportivi sia la storia personale della campionessa ceca proprio attraverso gli oggi di Greenwald, un bambino gay cresciuto nell’era della Florida di Reagan. Reese dal canto suo è impegnata in prima persona nelle attività del movimento “Time’s up”, nato per supportare le vittime di abusi sul posto di lavoro, ed è da sempre in prima linea a difesa dei diritti LGBT. Grazie all’esperienza di Greenwald, in questo documentario si parlerà anche di tutte quelle persone in cerca di un modello da seguire quando si sentono isolate, giudicate o messe da parte dalla società.

“Il fatto che produttori come Glenn e Suzanne raccontino l’impatto che Martina ha avuto sulla società, attraverso il percorso di crescita personale di Glenn, rende il film fresco, intimo e riconoscibile per un vasto pubblico” ha dichiarato Charlotte Koh, capo del reparto digital media e programmazione per Hello Sunshine, casa di produzione fondata dalla Witherspoon nel 2016 con l’obiettivo di promuovere storie d’autore e di figure femminili. “Le questioni sollevate dall’eredità di Martina risuonano ora più che mai, motivo per cui è così importante raccontare la sua storia a nuove generazioni di giovani impegnati che potrebbero non essere consapevoli del ruolo vitale che ha svolto Martina nel plasmare le aspettative sull’identità femminile e l’uguaglianza LGBT” ha aggiunto Koh.

“Per quanto monumentali siano stati i successi di Martina sul campo, impallidiscono rispetto al suo ruolo di pioniere e apripista sulle questioni del femminismo, dello sport femminile, dell’uguaglianza per gay e lesbiche in tutto il pianeta, della visibilità dei transgender, dei diritti degli immigrati e del diritto di dissenso politico “, ha detto Greenwald. “Sono entusiasta di collaborare con Reese e Hello Sunshine per esplorare il suo retaggio davvero duraturo, il suo notevole coraggio che ispira direttamente o indirettamente milioni di persone che non hanno avuto altri modelli di riferimento”.