WTA Stoccarda, qualificazioni: brillano Kostyuk e Vondrousova, fuori Cornet

photo credit: Jimmie48

Si è completato il tabellone di qualificazioni a Stoccarda, dove hanno brillato ancora una volta le giovanissime. L’exploit vero è stato messo a segno, come a Melbourne per l’Australian Open, da Marta Kostyuk. La giocatrice ucraina, classe 2002, ha battuto la numero 35 WTA e numero 1 del seeding cadetto Alizé Cornet per 4-6 6-2 6-3. Partita a tratti dominata dalla giovanissima tennista, che grazie a questo risultato è certa di entrare in top-150 il prossimo lunedì e di diventare numero 1 al mondo under-18 tra le professioniste, superando Amanda Anisimova.

A spaccare in due la partita sono stati i 9 game consecutivi vinti dalla numero 154 del mondo dall’1-2 e servizio Cornet al 4-6 6-2 4-0 al terzo set. Per lunghi tratti ha fatto danni enormi col dritto, vincendo game in rapida successione proprio grazie ai numerosi vincenti consecutivi che di colpo l’hanno portata dal 2-2 al 5-2 nel secondo parziale. Cornet ha reagito, si è portata fino al 2-4 0-40 nel terzo set prima di vedersi annullare ogni chance del 3-4 con ottime soluzioni da parte di Kostyuk, tra attacchi e servizi ben piazzati. Sul 5-3 la chiusura abbastanza semplice dell’incontro e la sfida, domattina, ad Antonia Lottner. Per chi vince, c’è in palio un secondo turno nel main draw contro Maria Sharapova o Caroline Garcia.

Nelle altre partite, bella vittoria in rimonta di Marketa Vondrousova, classe 1999 e vincitrice lo scorso anno a Biel, che ha battuto 5-7 6-1 6-3 Carina Witthoeft. Il sorteggio però è stato quantomai beffardo: lei, da qualificata, ha pescato Julia Goerges, inizialmente programmata contro Anastasija Sevastova che però si è ritirata, mentre Witthoeft è stata ripescata e affronterà la qualificata Zarina Diyas. La kazaka ha battuto Kaia Kanepi 6-4 4-6 6-4. L’ultima qualificata è Veronica Kudermetova, che ha battuto 6-2 6-4 Varvara Lepchenko. Per lei l’abbinamento è contro Carla Suarez Navarro.