Federer: “Ho giocato in modo più aggressivo e vario rispetto al match precedente”

A Roger Federer è bastata meno di un’ora per battere Filip Krajinovic al Masters 1000 di Indian Wells: “Ma non credo che la prossima volta che ci sfideremo sarà così facile – ha dichiarato lo svizzero nella conferenza stampa dopo il suddetto match – Filip è giovane, forse oggi ha patito il fatto che era la prima volta che ci sfidavamo; ho visto che era molto in difficoltà con il mio slice, oggi sono stato in grado di essere aggressivo e di variare anche con i dropshots. Sono stato molto calmo e sono soddisfatto di aver saputo fare un mix di tutto. Nel primo match del torneo non ho giocato benissimo, oggi penso che sia stata una buona partita”. Ad una domanda sul suo rivale storico, Rafael Nadal, che dovrebbe ritornare in campo per la stagione su terra: “Quando Rafa non gioca, così come Djokovic e Murray, un evento importante come un Master 1000, la mancanza si sente: a volte mi è capitato di vedere il tabellone e di pensare che avrei potuto affrontarlo presto, quindi sono contento che non sia così (sorriso). A parte gli scherzi è chiaro che senza di loro cambia qualcosa, il torneo in qualche modo è differente”. E sulla chance di poter battere Nadal anche sul rosso, grazie magari anche al suo modo un po’ differente di colpire col rovescio?: “Non sono sicuro se il miglioramento del rovescio, come dite voi, mi sarebbe di aiuto contro Rafa sulla terra battuta. Lui rimane di gran lunga il miglior tennista della storia su quella superficie, è quello che si muove meglio sul rosso. È molto tempo che non ci sfidiamo su terra ma sinceramente non ci penso tanto: ovviamente però mi piacerebbe parecchio giocare contro di lui sul rosso al meglio dei cinque set ma non è il momento di pensare a questo”.