ATP Rotterdam qualificazioni: fuori Seppi. Arriva anche il ritiro di Tsonga.

Si delineano oggi i 4 qualificati che entreranno nel tabellone principale dell’ATP 500 di Rotterdam più un lucky loser per il ritiro dal tabellone di Jo-Wilfried Tsonga che si è infortunato in semifinale al torneo di Montpellier.
Partita facile per il russo Medvedev che sconfigge in poco più di un’ora il francese Mahut. Primo parziale abbastanza equilibrato in cui Mahut paga un momento a vuoto nel nono game e consegna così il set. Nel secondo parziale il francese non riesce a concretizzare tre possibilità di contro break col russo indebolito nel servizio e da lì Medvedev non concede più nulla. Va avanti anche il belga Bemelmans contro il giustiziere di Fabbiano in una partita mai in discussione e in cui l’olandese non riesce ad infastidire l’avversario nei suoi turni di servizio concendendo, viceversa, ben sedici possibilità di palle break. Passa anche la terza testa di serie, Herbert, che elimina in tre set il lituano Ricardas Berankis in più di due ore di gioco ed un tie-break combattuto. Fuori invece Andreas Seppi che appare molto falloso e spreca ben cinque occasioni di rientrare dal break nell’ottavo game del primo parziale. Nel secondo set Seppi si fa brekkare già nel suo primo turno di battuta e, pur recuperando il break ed ottenendone uno, si fa subito recuperare al momento di servire per il set e si arriva così al tie-break in cui domina lo slovacco lasciando solo due punti all’avversario. La speranza è che venga ripescato come lucky loser, concorrendo con Mahut e Berankis al posto di Tsonga che si è ritirato dopo l’infortunio accorso a Montpellier.

Risultati secondo turno qualificazioni:

[1] D. Medvedev b. [7] N. Mahut 6-4 6-4
R. Bemelmans b. [WC] T. Van Rijthoven 6-4 6-3
[3] P. Herbert b. [8] R. Berankis 4-6 6-3 7-6(6)
M. Klizan b. [4] A. Seppi 6-3 7-6(2)