Il tennis sbarca ai Golden Globe con “La battaglia dei sessi”

Anche il tennis avrà il suo spazio alla cerimonia dei prossimi Golden Globe. Emma Stone e Steve Carell, i due interpreti principali del film “La battaglia dei sessi”, sono infatti stati candidati per le categorie di miglior attrice e miglior attore protagonista nella sezione commedia/musical.

La pellicola, diretta da Jonathan Dayton e Valerie Faris, non è solo l’adattamento cinematografico della celebre partita di tennis avvenuta il 20 settembre 1973 tra Bobby Riggs (Carell) e Billie Jean King, terzo capitolo della cosiddetta “battaglia dei sessi” (come il titolo potrebbe suggerire). È anche, e soprattutto, la storia di Billie Jean, della sua forte determinazione e della strenua lotta per i diritti delle tenniste, che ha portato non solo alla vittoria di quella simbolica sfida, ma anche alla nascita del circuito femminile.

Il film è stato presentato alla stampa lo scorso settembre durante gli US Open alla presenza di Billie Jean King e l’attrice che la interpreta nel film, il premio Oscar Emma Stone. Uscito poco dopo nelle sale USA, un mese più tardi ha fatto il suo debutto anche in Italia riscuotendo ottimi consensi tra il pubblico (e incassato 473mila euro).

Per sapere se riceverà anche un un Golden Globe (da sempre ritenuti l’anticamera degli Oscar) bisognerà attendere il prossimo 7 gennaio, quando al Beverly Hilton Hotel di Beverly Hills si terrà la cerimonia di assegnazione dei premi da parte della HFPA (Hollywood Foreign Press Association), di cui fanno parte circa novanta giornalisti della stampa estera.