WTA 125k Taipei: Bencic, seconda finale consecutiva e top-100 ad un passo

Continua a vincere Belinda Bencic, che sta approfittando di questa fase finale di stagione per raccogliere punti nei tornei minori dopo le tante sconfitte prima dello stop per l’infortunio al polso ed evitare, anche, le qualificazioni all’Australian Open 2018. Dopo il successo nell’ITF da 100.000 dollari di San Pietroburgo, a metà settembre, e i quarti di finale nel WTA International di Linz, la giocatrice svizzera sta portando avanti un’ottima campagna d’Asia e ha già guadagnato oltre 70 posizioni nel ranking rispetto a 10 giorni fa, quando cominciava il torneo di Hua Hin.

In Thailandia è arrivato il successo battendo Su Wei Hsieh in finale, ora ha conquistato una nuova finale, a Taipei, che vuol dire oro. Il 6-2 6-4 contro Viktorija Golubic, nel secondo derby elvetico dopo quello nei quarti di finale contro Jill Teichmann (vinto 7-6 6-2) la proietta al numero 106 del mondo con 597 punti. A Melbourne entrano le prime 104 e con una vittoria domani la ventenne svizzera sarebbe certa di rientrare nelle 100 garantendosi quindi la quasi certezza di essere presente al primo Slam dopo un anno di assenza senza rischiare nel tabellone di qualificazioni.

Dall’altra parte della rete ci sarà Arantxa Rus, alla finale più importante della carriera. La tennista olandese, classe 1990, sta avendo un buon finale di stagione, soprattutto confrontato con le ultime annate dove faticava tantissimo a ottenere risultati e da che era in top-70 (2012) è precipitata ai margini della top-300 (2014-2015) raccogliendo anche diciassette sconfitte di fila, record negativo. Adesso, l’ex campionessa junior dell’Australian Open è certa di essere vicina alle prime 130 del mondo, ranking che non vedeva da oltre 4 anni. Oggi, la vittoria non facile per 6-3 4-6 6-3 contro Naomi Brady, che indoor dovrebbe essere avvantaggiata dall’altezza e dal potente servizio.