Backhand smash, schiacciata di rovescio si chiamerebbe ma noi italiani riprendendo l’elegantissimo gesto col pallone la chiamiamo riferita al tennis da sempre “veronica”. Un colpo complicato in cui dai le spalle alla rete, avversario e soprattutto palla, i tuoi occhi in quel momento perdono di vista il contatto visivo con la sfera gialla e devi sperare di sentire le corde tendersi all’impatto con essa altrimenti sarebbe meglio andarsi a nascondere. Un problema che non ha mai avuto Roger Federer, splendido punto chiuso a rete dopo una costruzione dello scambio da manuale.