Piccolo momento di genio per Dimitrov in una partita che lo ha visto soffrire e salvarsi soltanto al terzo set. A metà secondo palle stoppata dal nastro, Grigor deve piegarsi in una posizione quasi innaturale e giocare un colpo su cui Harrison non può arrivare. Un punto dove abbiamo ammirato riflessi, condizione fisica e tocco stupendi del bulgaro.