WTA Guangzhou: Paolini non può nulla contro Kontaveit

Il sorteggio era stato dei peggiori e, probabilmente, a Jasmine Paolini sarebbe servito un mezzo miracolo per fare partita alla pari contro Anett Kontaveit. Oltre 100 posizioni di differenza in classifica WTA, due stagioni su due livelli molto diversi: nonostante per l’azzurra questa può considerarsi molto buona testimoniato anche dalla crescita da 215 a 130 (best ranking) del mondo, per l’estone è stata un po’ quella della rivelazione nel circuito maggiore con un crescendo continuo da marzo e le prime 3 finali a livello WTA con tanto di primo titolo a’s-Hertogenbosch.

Il match di primo turno nel WTA International di Guangzhou si è risolto in meno di un’ora, con il punteggio finale che ha visto la numero 3 del seeding imporsi 6-0 6-2. Tanta differenza soprattutto nel ritmo degli scambi: Paolini cercava più di colpire in anticipo, soprattutto sul dritto, ma Kontaveit riusciva sempre a muovere e a controllare le operazioni con una velocità superiore. C’è stato il timore, per l’azzurra, che questo match potesse concludersi con un doppio 6-0: fino al 6-0 4-0 le uniche chance di conquistare un game erano arrivate sullo 0-0 (una), sullo 0-4 (una) e sul 0-6 0-2 (una), con lo sconforto a farla da padrone. A quel punto, Kontaveit ha cominciato a giocare un po’ più libera da trame lucide, cercando spesso di chiudere gli scambi lasciando andare i colpi. Pur faticando, Paolini ha potuto portare a casa due game che non cambiano granché dell’esito e dell’analisi della sconfitta odierna, ma almeno rendono meno amaro un epilogo che stava diventando molto pesante.

Risultati:

Y. Wickmayer b. [Q] L. Kerkhove 7-6(3) 7-6(5)
D. Kovinic b. P. M. Tig 6-2 4-2 rit.
[3] A. Kontaveit b. J. Paolini 6-0 6-2
K. Kozlova b. F. Liu 7-5 6-0
[Q] I. Soylu b. M. Sakkari 6-0 6-3