Stats US Open: Kerber, la terza n.1 mancina nella storia. Vinci supera le 100 partite in carriera negli Slam

TENNIS – Di Giancarlo Di Leva Con la vittoria agli US Open Angelique Kerber ha messo un sigillo importante a una stagione esaltante, impreziosita finora da 3 finali Slam di cui 2 vinte e dalla finale olimpica, che legittima ampiamente la conquista del primo posto nel ranking mondiale. La tennista di Brema, a 28 anni […]

TENNIS – Di Giancarlo Di Leva

Con la vittoria agli US Open Angelique Kerber ha messo un sigillo importante a una stagione esaltante, impreziosita finora da 3 finali Slam di cui 2 vinte e dalla finale olimpica, che legittima ampiamente la conquista del primo posto nel ranking mondiale.

La tennista di Brema, a 28 anni e 7 mesi, è la più anziana a riuscire nell’impresa, la 22° nell’Era Open e la seconda tedesca dopo Steffi Graf che detiene il primato assoluto di settimane in testa al ranking: 377. In più, è la terza mancina a salire così in alto dopo Martina Navratilova e Monica Seles.

Da incorniciare anche il torneo di Karolina Pliskova che ha fatto il salto di qualità cui era attesa da un po’. Non era mai andata oltre il 3° turno nei 17 Slam disputati in precedenza e tutto ad un tratto si è trovata a guidare 3-1 il 3° set della finale, raggiunta raccogliendo gli scalpi delle sorelle Williams (salvando fra l’altro un match point contro Venus), impresa riuscita soltanto a 7 tenniste prima di lei (Kim Clijsters vi riuscì 2 volte):

Arantxa Sanchez-Vicario (ESP) → 1998 Sydney: b. Serena in SF, Venus in F

Steffi Graf (GER) → 1999 Sydney: b. Serena in 2r, Venus in QF

Martina Hingis (SUI) → 2001 Australian Open: b. Serena in QF, Venus in SF

Kim Clijsters (BEL) → 2002 WTA Finals: b. Venus in SF, Serena in F

Lindsay Davenport (USA) → 2004 Los Angeles: b. Venus in SF, Serena in F

Justine Henin (BEL) → 2007 US Open: b. Serena in QF, Venus in SF

Kim Clijsters (BEL) → 2009 US Open: b. Venus in R16, Serena in SF

Jelena Jankovic (SRB) → 2010 Rome: b. Venus in QF, Serena in SF

Karolina Pliskova (CZE) → 2016 US Open: b. Venus in R16, Serena in SF

Per le sorelle Williams è stata comunque una settimana di primati:

72 – il record di partecipazioni a tornei Slam di Venus che stacca la connazionale Frazier che si fermò a 71.

186 – le settimane consecutive in cui Serena è stata n.1 del ranking, eguagliando il record che apparteneva a Steffi Graf

309 – i match vinti da Serena in tornei dello Slam. Superata Martina Navratilova, ferma a 306, e Roger Federer che rimane a 305.

Altri numeri del torneo femminile:

4 – le tenniste ceche ad aver raggiunto la finale agli US Open: prima di Pliskova ci furono Mandlikova, Navratilova e Sukova che fu l’ultima a riuscirci nel 1993.

18 – le tenniste che hanno fatto l’accoppiata Australian Open-Us Open nello stesso anno. L’ultima fu Martina Hingis nel 1997.

54 – le tenniste che hanno iscritto il loro nome nell’albo d’oro degli US Open in 130 edizioni disputate.

71 – le plurivincitrici nella storia dei tornei del Grande Slam.

CAPITOLO ITALIA

Roberta Vinci ha chiuso la sua 14°partecipazione agli Us Open raggiungendo i quarti di finale, risultato che le consente,con i punti conquistati (430), di rimanere nella parte alta della classifica (15° posto) e di superare la soglia delle 100 partite giocate negli Slam: 102.

Il bilancio complessivo delle nostre tenniste, però, segna un tracollo rispetto a quanto fatto negli 8 anni precedenti. Dal 2008 i bilancio delle azzurre a New York era stato sempre positivo col picco raggiunto lo scorso anno in cui grazie soprattutto all’exploit congiunto Pennetta/Vinci furono vinti ben 16 match facendo registrare una percentuale del 76,19%, la migliore in assoluto per il tennis italiano nei tornei Slam.