Atp/Wta Brisbane: Federer, anno nuovo vecchie abitudini

Di Diego Barbiani.

ATP BRISBANE. Con l’avvento del 2014 è arrivato anche il tanto atteso esordio di Roger Federer nel torneo Atp250 di Brisbane, in Australia. Le motivazioni di interesse erano molteplici, oltre alle curiosità sulla sua forma fisica bisognava valutare a che punto fosse il processo di adattamento alla nuova racchetta, provata durante tutta la preparazione invernale a Dubai. I risultati finali sono stati per lui molto confortanti, per lui. E’ arrivata una vittoria molto convincente per 6-4 6-2 su Jarkko Nieminem.

Al di la dell’avversario, già sconfitto in tutti i tredici precedenti confronti diretti, lo svizzero ha dimostrato una condizione fisica abbastanza buona. Le gambe si muovevano rapidamente lungo tutto il campo e difficilmente arrivava in ritardo sulla pallina. In più il dritto era pesante, potente e perforante. Chi si attendeva un po’ di “ruggine” ha dovuto ricredersi. E’ giusto comunque attendere avversari più probanti per valutarne meglio la condizione.

Nel primo parziale a fare la differenza è stato un game gettato malamente dal finlandese sul 2-2, quando avanti 40-0 si è fatto riprendere e scavalcare da uno svizzero autore di colpi pregevoli come il pallonetto che ha riaperto il turno di servizio. Nieminem era partito da subito a mille, rischiando più volte di andare fuori giri. Eppure la sua tattica non lo stava premiando, perché dall’altro lato della rete c’era un giocatore con più margine su ogni gamma di colpo a disposizione. Così lo sforzo profuso nel set d’apertura ha chiesto il conto ad inizio del secondo, quando Federer ha preso il largo e la forbice tra i due era destinata a non riavvicinarsi più.

Al prossimo turno il n.1 del seeding affronterà Marinko Matosevic, vincitore di un’altra lunga battaglia (dopo quella del primo turno contro Julien Benneteau). Per il padrone di casa il successo è sancito dallo score di 5-7 7-6(4) 6-4 contro Sam Querrey. Molto bene anche Kei Nishikori e Marin Cilic, che si sfideranno al prossimo turno. Per il giapponese un esordio comodo contro Matthew Ebbden (6-2 6-4) mentre per il croato una vittoria un po’ a sorpresa contro il finalista dell’anno scorso, Grigor Dimitrov (7-5 7-5).

WTA BRISBANE. Esordio molto comodo per Victoria Azarenka nel torneo Wta International di Brisbane. La bielorussa non ha avuto alcuna difficoltà nell’imporsi su Casey Dellaqua, sconfitta 6-3 6-1. Il resto della giornata australiana è stata minata da tre ritiri su tre partite. Ashleigh Barty e Sabine Lisicki non sono neppure scese in campo contro Maria Sharapova e Stefanie Voegle, che avanzano dunque ai quarti senza faticare. Nel terzo incontro invece Anastasia Pavlyuchenkova, finalista qui nel 2013, ha gettato la spugna sul punteggio di 6-2 4-3 per Angelique Kerber.